Non puoi fare a meno del QR-Code!!!

Il QR Code, ovvero Quick Response Code in italiano si traduce significa Codice a risposta rapida, ma di cosa stiamo parlando? Non si tratta di una novità come molti pensano, in realtà è stato inventato nel 1940 da Denso per Toyota. La sua utilità riguardava la tracciabilità dei prodotti dell’azienda, nel 1999 il brevetto è stato rilasciato diventando di libero utilizzo quindi usufruibile da tutti.

Ed è proprio da questo momento che il suo impiego è stato ampliato e sfruttato non solo per catalogare i prodotti ma anche per inserire informazioni aziendali, immagini e audio. Sicuramente avrai già visto l’immagine composta da tanti quadratini all’interno di un quadrato più grande, proprio quello è il QR Code e ha la capacità di contenere fino a 4296 lettere e numeri.

C’è da dire che i QR Code sono stati molto popolari in Cina per anni dopo essere stati integrati con delle app di pagamento. In America invece sono stati più lenti a prendere il via. Apple ha abilitato la fotocamera dell’iPhone a leggere i QR Code solamente nel 2017 e quando la pandemia ha creato un bisogno urgente di transizioni senza contatto i QR Code sono decollati.

Quando si usa il QR Code?

 Questo particolare codice è molto pratico da utilizzare in tantissimi settori, tra questi ci sono quelli del marketing, del commercio, della scuola e formazione. Possono contenere in pochissimo spazio indirizzi url, informazioni e sono anche in grado di generare codici univoci per pagamenti e altro genere di utilizzo.

Infatti i dati dall’inizio della pandemia mostrano che i commercianti li hanno utilizzati ampiamente, al primo posto sono i ristoranti che hanno sostituito i menù con il QR Code. Anche PayPal ha aggiunto i pagamenti tramite QR Code a quasi un milione di piccole imprese.

Il QR Code può fornire le informazioni su un’azienda o un professionista grazie all’inserimento di un url, ovvero l’indirizzo web del sito o di una pagina in particolare. Il codice può essere stampato su biglietti da visita, curriculum vitae, calendari, blocknotes interattivi, volantini o inviato via mail, Whatsapp o inserito nel web.

Artisti e musicisti hanno spesso utilizzato questo sistema in modo estremamente creativo diffondendo contenuti interessanti. Il vantaggio del QR Code è che non occupa molto spazio e non è invadente né fastidioso, è una libera scelta dell’utente quella di aprirlo e scoprire le informazioni che racchiude.

Come si utilizza il Code QR

Smartcalendars utilizza i QR Code per fornire agli utenti un servizio in più sia sui calendari che sui blocknotes interattivi. Oltre alle utili e creative infografiche si può usufruire di una comoda funzione audio per scoprire i concetti essenziali dei migliori testi internazionali sulla formazione professionale e personale.

Per leggere il codice rapido basta scaricare un’applicazione gratuita sullo smartphone che consente di inquadrare il QR leggendo le informazioni e portando l’utente alla pagina indicata. Semplice, veloce e pratico oltre che gratuito. Fantastico vero? Provalo subito! Acquista uno dei prodotti Smartcalendars e leggi i libri bestseller più interessanti in breve tempo, riassunti per te e per i tuoi clienti in pochi minuti.

Tutti i prodotti sono personalizzabili con i dati professionali e aziendali, il logo e tutto ciò che vuoi inserire prima di regalare ai tuoi clienti il blocknotes oppure per venderli al pubblico nel tuo negozio. Il Code QR è una vecchia tecnologia rinnovata e utilizzata per ottenere grandiosi vantaggi per tutti, Smartcalendars ne ha sfruttato a pieno le potenzialità per offrirti il meglio della letteratura formativa.

Barbara Guarini

error: Content is protected !!